Ukrayna TürkAkımı hedef aldı mı?: Kuzey Akım boru hattı saldırısının arkasında Kiev var iddiası

0

Nell’ottobre 2022, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che le forze di sicurezza russe hanno impedito un attacco ucraino al TurkStream.

PUBBLICITÀ

Si sostiene che l’anno scorso un ufficiale ucraino abbia organizzato le esplosioni nei gasdotti Nord Stream.

L’agenzia di intelligence militare olandese MIVD ha ricevuto informazioni secondo cui “l’Ucraina potrebbe pianificare un attacco a TurkStream” nel 2020.

Secondo il Washington Post, uno dei principali quotidiani degli Stati Uniti, l’attacco al gasdotto Nord Stream è stato coordinato da un ufficiale ucraino di 48 anni, ancora in prigione.

Roman Chervinsky, colonnello delle forze speciali ucraine, era parte integrante dell’operazione di sabotaggio, secondo fonti vicine alla pianificazione.

Secondo funzionari ucraini e altri europei, nonché persone a conoscenza dei dettagli dell’operazione segreta, un alto ufficiale con profondi legami con i servizi di intelligence ucraini ha svolto un ruolo centrale nell’attentato del 2022 ai gasdotti Nord Stream.

Il ruolo dell’ufficiale ucraino fornisce la prova più diretta fino ad oggi che collega la leadership militare e di sicurezza di Kiev al controverso atto di sabotaggio.

Finora sono state aperte numerose indagini penali sul sabotaggio, che funzionari statunitensi e occidentali descrivono come un pericoloso attacco alle infrastrutture energetiche europee.

Il rapporto affermava che “il colonnello Roman Chervinsky, un ufficiale decorato di 48 anni che prestava servizio nelle forze speciali ucraine, era il” coordinatore “dell’operazione Nord Stream, noleggiando barche a vela sotto false identità e fornendo logistica e assistenza per sei – squadra di uomini che ha utilizzato attrezzature per immersioni subacquee per piazzare esplosivi nei gasdotti. È stato affermato che ha gestito l’assistenza.

Tre esplosioni lo scorso anno (26 settembre 2022) hanno causato gravi perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2, che passano sotto il Mar Baltico e si estendono dalla Russia alla Germania. L’attacco ha lasciato intatta solo una connessione su quattro sulla rete con l’avvicinarsi dell’inverno.

Secondo il rapporto, Chervinsky non ha agito da solo e non ha pianificato personalmente l’operazione, secondo persone che hanno familiarità con il suo ruolo precedentemente sconosciuto.

Persone che hanno familiarità con lo svolgimento dell’operazione hanno affermato che Chernivsky ha ricevuto ordini da funzionari ucraini di alto rango.

Questi funzionari alla fine riferirono al generale Valery Zaluzhny, l’ufficiale militare di grado più alto dell’Ucraina.

Questa situazione ha messo a dura prova le relazioni diplomatiche con l’Ucraina e ha causato reazioni da parte dei funzionari statunitensi. Le persone che hanno parlato dell’operazione hanno fornito dettagli sensibili sull’attacco in condizione di anonimato.

Finora l’Ucraina ha effettuato numerose operazioni segrete contro le forze russe. Tuttavia, l’attacco Nord Stream ha preso di mira le infrastrutture civili costruite per fornire energia a milioni di persone in Europa.

La società statale russa di gas naturale Gazprom possiede il 51% di Nord Stream. Le aziende energetiche occidentali, tra cui Germania, Francia e Paesi Bassi, divennero successivamente partner del progetto e investirono miliardi di dollari.

L’Ucraina, d’altro canto, si lamenta da tempo del fatto che Nord Stream consente alla Russia di bypassare il gasdotto ucraino, privando Kiev di ingenti entrate di transito.

Chervinsky: propaganda russa senza fondamento

Il colonnello Chervinsky, tramite il suo avvocato, ha negato l’accusa di aver avuto un ruolo nel sabotaggio degli oleodotti.

Nella sua dichiarazione scritta al Washington Post e al tedesco Der Spiegel, che ha condotto un rapporto investigativo congiunto sul suo ruolo, Chervinsky ha detto: “Tutte le speculazioni sul mio coinvolgimento nell’attacco al Nord Stream sono diffuse dalla propaganda russa senza alcuna base”.

PUBBLICITÀ

Anche i portavoce del governo ucraino non hanno risposto alle domande sul coinvolgimento di Chervinsky.

Leadership militare e politica ucraina in tensione

Il ruolo di Chervinsky rivela anche le complesse dinamiche e i conflitti interni del governo di Kiev in tempo di guerra, dove l’intelligence e le istituzioni militari ucraine erano in tensione con la leadership politica.

Chervinsky prestava servizio in un’unità delle forze per le operazioni speciali ucraine da quando la Russia invase l’Ucraina nel febbraio 2022 e si concentrava su attività di resistenza nelle aree occupate dalla Russia.

Riportava al maggiore generale Viktor Hanushchak, un soldato esperto, che era in comunicazione diretta con Zaluzhny.

Chervinsky è un nome vicino ai servizi segreti

Secondo il rapporto investigativo, Chervinsky era un nome molto adatto per contribuire all’esecuzione della missione segreta volta a nascondere la responsabilità dell’Ucraina.

PUBBLICITÀ

Chervinsky, che ricopre anche posizioni di rilievo nel Servizio di sicurezza dell’Ucraina (SBU) e nell’agenzia di intelligence militare del paese, è un nome professionalmente e personalmente vicino ai principali leader militari e di sicurezza.

È stato anche coinvolto nella conduzione di altre operazioni segrete.

Nel 2020, Chervinsky ha ideato un piano complesso per catturare i combattenti appartenenti al gruppo mercenario russo Wagner e attirarli in Bielorussia per portarli in Ucraina.

In una dichiarazione al Washington Post e a Der Spiegel, Chervinsky ha affermato che stava “uccidendo leader separatisti filo-russi in Ucraina e rapendo un testimone che potrebbe confermare il ruolo della Russia nell’abbattimento nel 2014 di un aereo della Malaysian Airlines nel Donbas orientale, uccidendo 298 passeggeri. ed equipaggio.” Ha confermato di aver “pianificato e realizzato” operazioni per “.

L’anno scorso, un tribunale olandese ha condannato due russi e un ucraino per l’omicidio nell’abbattimento di un aereo causato da un missile terra-aria russo Buk.

PUBBLICITÀ

Chervinsky è in prigione da 7 mesi per “abuso di autorità”

Il colonnello ucraino Chervinsky è detenuto in una prigione di Kiev con l’accusa di “abuso” di autorità derivante dal suo complotto per persuadere un pilota russo a disertare in Ucraina nel luglio 2022.

Le autorità sostengono che Chervinsky, arrestato ad aprile, abbia agito senza permesso e che l’operazione abbia rivelato le coordinate di un aeroporto in Ucraina, provocando un attacco missilistico russo che ha ucciso un soldato e ferito altri 17.

Il maggiore generale Hanushchak, che non presta più servizio nelle forze operative speciali, ha annunciato pubblicamente che l’operazione è stata approvata dalle forze armate. Intanto non ha accettato di commentare la notizia.

Chervinsky ha sostenuto di non essere responsabile dell’attacco russo e di aver agito dietro ordine quando ha cercato di convincere il pilota a volare in Ucraina e a consegnare il suo aereo.

“Il mio essere in prigione è una vendetta politica per aver criticato Zelenskyj”

Descrivendo il suo arresto e il processo come vendetta politica per le sue critiche al presidente ucraino Vladimir Zelenskyj e alla sua amministrazione, Chervinsky ha espresso il sospetto che Andriy Yermak, uno dei più stretti consiglieri di Zelenskyj, stesse spiando per conto della Russia. Inoltre, ha accusato l’amministrazione Zelenskij di non aver preparato adeguatamente il Paese all’invasione russa.

PUBBLICITÀ

Chervinsky ha anche detto nella sua dichiarazione: “L’operazione per reclutare il pilota russo ha coinvolto unità della SBU, dell’aeronautica e delle forze per le operazioni speciali. L’operazione è stata approvata dal comandante in capo Valery Zaluzhny”. disse.

Il coinvolgimento del colonnello Chervinsky negli attacchi del Nord Stream contraddice la negazione di Zelenskyj che il suo Paese fosse coinvolto.

In un’intervista di giugno, Zelenskiy ha risposto al rapporto del WP secondo cui la Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti era venuta a conoscenza dei piani dell’Ucraina prima dell’attacco, dicendo: “Io sono il capo dello stato e do ordini di conseguenza. Non è stato fatto nulla di simile dall’Ucraina. Non lo farei mai.” Non mi comporto così.” Egli ha detto.

Tuttavia, persone che hanno familiarità con l’operazione hanno affermato che l’operazione di sabotaggio del Nord Stream era progettata per tenere Vladimir Zelenskiy fuori dagli eventi.

“Tutti coloro che erano coinvolti nella pianificazione e nell’esecuzione riferivano direttamente a (capo della difesa) Zaluzhnyy, quindi Zelenskyj non poteva saperlo”, secondo il rapporto dell’intelligence ottenuto dalla CIA e presumibilmente condiviso sulla piattaforma di chat Discord da un membro della Guardia Nazionale Aerea del Massachusetts. Jack Teixeira. .

PUBBLICITÀ

Molti funzionari nazionali hanno dichiarato nelle loro dichiarazioni di essere sicuri che Zelenskyj non approvasse personalmente l’attacco al Nord Stream.

Secondo quanto riferito, altre operazioni segrete contro le forze russe in Ucraina e che coinvolgono aerei russi sono progettate per aggirare il presidente ucraino.

Chervinsky ha incolpato Yermak e molti altri consiglieri di Zelenskyj per aver sventato un piano nel 2020 per intrappolare i combattenti di Wagner dopo il loro viaggio in Bielorussia. Allo stesso modo, in un’intervista alla stampa nel 2021, Chervinsky ha affermato che questa operazione è fallita a causa di una fuga di notizie dalla cerchia ristretta di Zelenskyj.

Chervinsky, che ha nominato gli altri due consiglieri di Zelenskyj oltre a Yermak, ha detto: “Non c’è solo una talpa nell’amministrazione Zelenskyj, ma un gruppo di persone. I funzionari dell’amministrazione hanno paura di sfidare la Russia”. Egli ha detto.

Intelligence olandese: l’Ucraina prevedeva di attaccare TurkStream

Nel giugno 2022, l’agenzia di intelligence militare olandese MIVD ha ricevuto informazioni che “l’Ucraina potrebbe pianificare un attacco al Nord Stream”.

PUBBLICITÀ

Secondo chi segue da vicino la questione, la CIA ha comunicato a Zaluzhny tramite un intermediario che gli Stati Uniti erano contrari a un’operazione del genere.

I funzionari statunitensi credevano che l’attacco fosse stato annullato. Tuttavia, si è scoperto che l’attacco è stato rinviato di soli tre mesi ed è stato utilizzato un punto di lancio diverso da quello originariamente previsto.

Gli elementi chiave del piano sono rimasti gli stessi, compreso il numero di persone nella squadra di bombardamento, nonché l’uso di una barca noleggiata, attrezzatura subacquea e documenti d’identità falsi.

In un’intervista al Post di giugno, Zaluzhny ha dichiarato che la CIA non gli aveva chiesto direttamente informazioni su eventuali attacchi al Nord Stream.

Ma dopo le esplosioni, nel settembre 2022, ha detto di aver ricevuto una telefonata dall’allora capo degli stati maggiori congiunti degli Stati Uniti, il generale Mark Milley:

PUBBLICITÀ

“Mi ha chiesto: ‘Hai qualcosa a che fare con questo incidente?’. Ho risposto: ‘No’. Molte operazioni sono pianificate, molte operazioni sono in corso, ma non abbiamo assolutamente nulla a che fare con esse.” Egli ha detto.

Zaluzhny ha affermato nell’intervista che i propagandisti russi stavano cercando di collegare lui e l’esercito ucraino all’operazione.

I servizi segreti militari olandesi informarono gli americani che gli ucraini stavano pianificando un attacco ad un altro oleodotto chiamato TurkStream nel Mar Nero.

Non ci sono informazioni sul motivo per cui questa operazione non è stata eseguita.

Nell’ottobre 2022, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che le forze di sicurezza russe hanno impedito un attacco ucraino al TurkStream.

PUBBLICITÀ

Ma le autorità russe hanno fornito pochi dettagli sull’incidente e non hanno accusato nessuno del presunto complotto.

Per quanto riguarda il piano di sabotaggio contro TurkStream, l’agenzia di stampa russa Tass ha dichiarato: “È noto che l’attacco è stato pianificato da un agente del Servizio di sicurezza ucraino (SBU) su ordine dei servizi speciali ucraini”. Ha comunicato questa notizia

“Chervinsky ha agito nell’interesse dell’Ucraina”

Alcuni di coloro che hanno annunciato la partecipazione di Chervinsky all’attacco al Nord Stream hanno sostenuto che l’esperto ufficiale dell’intelligence agiva nell’interesse dell’Ucraina.

Sostenevano che il bombardamento dei gasdotti avrebbe impedito alla Russia di riempire le sue casse con i soldi derivanti dalla vendita di gas naturale e avrebbe privato Putin dell’utilizzo del flusso di gas naturale come strumento di pressione politica.

Il leader russo, invece, ha dimostrato di essere disposto a usare l’energia come mezzo di ritorsione (contro l’Occidente).

PUBBLICITÀ

Tanto che circa un mese prima delle esplosioni, Gazprom ha interrotto il flusso di gas del Nord Stream un’ora dopo che il G7 aveva annunciato che avrebbe imposto un prezzo massimo sul petrolio russo, in una mossa volta a infliggere un colpo finanziario al Cremlino.

Il governo tedesco ha annunciato di aver sospeso il certificato di approvazione del gasdotto Nord Stream 2, dopo mesi di pressioni da parte di Washington. Prima della guerra, la Germania soddisfaceva la metà del suo fabbisogno di gas naturale dalla Russia.

“Ho dedicato tutta la mia vita alla difesa dell’Ucraina”, ha detto Chervinsky nella sua dichiarazione, descrivendo le accuse contro di lui riguardo all’operazione aerea russa come “infondate e inverosimili” e aggiungendo: “Lo dimostrerò sicuramente in tribunale”.

Cevap bırakın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak.

Bu web sitesi deneyiminizi geliştirmek için çerezleri kullanır. Bununla iyi olduğunuzu varsayacağız, ancak isterseniz vazgeçebilirsiniz. Kabul etmekMesajları Oku

gaziantep bayan escort antep escort